Banner title

Finissaggio_5Per finissaggio si intende la fase terminale dell’alimentazione del vitello, ovvero l’alimentazione degli ultimi 60 – 90 giorni prima della macellazione.

Nella vita del vitello la fase di svezzamento assume importanza di rilievo per gettare le basi di una crescita armoniosa; la fase di mantenimento invece assume notevole importanza per permettere il massimo sviluppo dettato dal potenziale genetico. Il finissaggio, non di meno, assume importanza determinante per la preparazione del vitello alla macellazione.

Elementi fondamentali in questa fase dell’allevamento sono:

Il confort animale

in quanto il vitello deve ridurre al minimo gli stati di stress. Per confort si intende box adeguati, spazio in mangiatoia sufficiente, buona aerazione e buona ventilazione per evitare accumuli di ammoniaca che potrebbero creare problemi respiratori, acqua a sufficienza e senza limitazioni, formazione di gruppi omogenei e non troppo numerosi, massimo di 4 – 5 capi, meglio se dimensionati nelle proporzioni di carico ovvero gruppi che vengono caricati tutti insieme, quando vengono portati al macello.

Educazione agli spostamenti

E’ pratica consigliata per evitare stati di stress al momento del carico per il macello. Conviene sempre abituare gli animali a spostarsi lungo corridoi di smistamento oppure da un box all’altro affinché all’atto del caricamento sul camion i vitelli non si spaventino.

 Alimentazione durante il finissaggio

Durante il finissaggio l’alimentazione deve essere particolarmente curata perché da essa dipende l’ottenimento di carne di qualità.

In tale ottica notevole importanza assumono tutte le variabili che possono risultare determinanti ai fini del raggiungimento degli obbiettivi prefissati e, dopo l’aspetto sanitario, la prima è certamente la nutrizione.

Il nutrizionista deve essere in grado di miscelare gli “ingredienti” a sua disposizione ponendo attenzione:

  • da un lato a fornire all’animale un apporto equilibrato in carboidrati strutturali e non, in proteine bypass, degradabili e solubili, in minerali e vitamine biodisponili;
  • dall’altro a ottimizzare le proprietà fisiche, chimiche e nutraceutiche dei diversi ingredienti al fine di elevare stato sanitario e performance degli animali. Il tutto nel rispetto di un costo alimentare sostenibile.

La linea finissaggio Veneta Fiocchi per bovini da carne è stata studiata tenendo conto di tutti questi aspetti in funzione di programmi di alimentazione mirati  all’ottenimento di elevate performance produttive garantendo un’ottima qualità delle carni.

CONTATTACI

Produzione Italiana di Mangime
L'Oie mette la parola fine alla vicenda della "mucca pazza"
Prodotti
Bovini, L'Italia Zootecnica: "Migliorare i prezzi alla produzione"
Aflatossine, il mais andrà al biogas